Outfit per la laurea (in filosofia) consigli e idee

Come sapete spesso in questo blog faccio incursioni poco filosofiche relative alle altre due passioni, che sono il fashion e il food, parlando di sagre, mercatini, vestiti..

Ebbene questa volta ho deciso di raccontarvi del mio “travaglio filosofico” relativo alla scelta dell’abbigliamento per la discussione della tesi della mia seconda laurea, in filosofia.

Premesso che la Facoltà di Genova è molto “easy” e informale e che si trattava della mia seconda laurea, quindi un evento meno “rilevante” diciamo della prima, devo dire che nei mesi precedenti alla discussione sono andata davvero  in fibrillazione, quasi più per il vestito che per la tesi in sé!

Già la mia saggia mamma, che a Genova si è laureata in lettere negli anni ’70, mi ha sempre raccontato che prima di ogni esame andava dal parrucchiere, prima di ripassare, in modo da essere e, soprattutto sentirsi, in perfetta forma!  Inutile girarci intorno, infatti, noi donne sappiamo come sentirci bene sia fondamentale e come spesso un abito nuovo, una pettinatura perfetta giovano più alla nostra sicurezza e alle nostre performance, più che alla nostra reale immagine in sè.

Molte persone d’altra parte hanno provato ad analizzare il rapporto tra filosofia e donne, filosofia e moda, ma credo che sia una rassegna infinita e magari un giorno ve ne parlerò.

Posso solo dirvi che io sembravo una pazza e i due mesi prima della discussione continuavo a girare tutti i negozi di Alessandria e Celle e avrò provato mille outfit a casa, cambiando ventimila volte idea, almeno.

In ogni caso detesto gli abbigliamenti classici e pre confenzionati tipo tallieur nero e camicia bianca, che sta sempre bene..nel cestino della spazzatura. A parte che il tallieur nero, per bon ton si mette solo ai funerali e la laurea certo non è un evento che ci ha a che fare, perché comprare un tallieur inutile se non è il nostro genere e non lo metteremo mai?

E soprattutto perché vestirci in modo troppo diverso dal solito, solo per aderire a supposte regole o convenzioni? Sembrerà una banalità ma l’importante in un momento così bello e importante è sentirsi a proprio agio per poter dare il meglio di sé.

Detto questo, sicuramente io ho esagerato nella scelta del vestito che mi “faceva sentire a mio agio” cambiando ben tre outfit.

Alla fine ho scelto di mettere i pants Moschino love che pietosamente mi ha regalato mia mamma e che mi piacciono tantissimo con una maglietta e giacca semplice nera.

Ma la punta di diamante sono state le scarpe: Sergio Rossi vintage originalissime (perché di mia nonna) anni ’80, trovate per puro caso nello stanzino di casa sua!

Dato il risultato direi che andata bene!

Nella foto io e il mio fratellone trionfanti, dato che il risultato è stato più delle persone che mi sono attorno che mio! 😀

Moschino love pants

Annunci

Un pensiero su “Outfit per la laurea (in filosofia) consigli e idee

  1. Non mi resta che farti i miei complimenti per la doppia laurea e, visto che ti sei iscritta al mio blog, spero che – qualche volta – ci si possa scambiare, virtualmente, opinioni e notizie.
    Nicola

Grazie, se lo hai considerato utile/interessante.. qui puoi lasciare un commento!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...