L’uomo con borsetta e collant: aiuto!!

Rubrica vintage a cura di Cristiana DeGiglio

 L’uomo con borsetta e collant: aiuto!

Dopo l’articolo della scorsa settimana dedicato al trionfo della femminilità con le pin up, affrontiamo un discorso agghiacciante e disgustoso:

l’uomo con la borsa e i collant! 

Non la ventiquattrore, ma la shopping, il secchiello e così via.

Alle ultime sfilate le borse da uomo erano ovunque: dal beauty Louis Vuitton, ai maxiborsoni coloratissimi di Burberry – con o senza frange – e poi secchielli, buste, zainetti, bauletti e tracolline.

Sono prodotti da Hermès, Bottega Veneta, Dior Homme, Canali e Valentino, Paul Smith, Moschino, Dolce & Gabbana e Gucci. E’ il guardaroba maschile che si devolve e che rivendica i prodotti dell’immaginario femminile senza doversi più giustificare (help!) o almeno è quello che cercano di proporre gli stilisti.

Come i collant da uomo, coprenti o velati, tinta unita o fantasia, molti con pratica apertura sulla zona inguinale.

Va bene, nel Medioevo la calzamaglia era elemento chiave dell’abbigliamento dell’uomo. Nel Medioevo, però.

Alla fine degli anni Cinquanta, con l’invenzione del collant di nylon, più comodo a portarsi delle calze, che avevano bisogno di guêpière o giarrettiere, questo divenne un classico indumento femminile.

Nel Novecento l’uomo poteva indossare una calzamaglia, per tenersi caldo sotto i pantaloni, specie nei paesi freddi. Oggi è fashion; i maschietti sono sempre più vanitosi, e i collant possono anche modellare e contenere, per avere una silhouette più snella (aiuto!).

collant da uomo

Il collant è scomodo, opprimente, anti-igienico e “antisesso”. Il motivo per cui un uomo possa decidere di usarlo è l’equivalente alla castrazione chimica, scegliendo al posto di calzamaglie rinascimentali nient’altro che disgustosi collant da donna. Chi ha queste belle pensate forse ha in mente di farci estinguere per mancanza di desiderio.

Il grottesco è che attualmente noi donne il collant lo usiamo il meno possibile per i motivi di cui sopra, riscoprendo calze autoreggenti, calze con reggicalze, leggins, parigine, insomma qualsiasi cosa pur di liberarsi degli orribili, malsani e scomodi collant. Ormai è il caos: non è mai stato più utile il mio corso sulla femminilità per donne. Cosa vogliono farci diventare?

Un indistinto unisex, per aumentare le vendite? Gli uomini restino uomini, senza rendersi ridicoli indossando dei capi prettamente femminili. E poi: cosa fareste voi, se nel dopo cena il vostro cavaliere, sfilandosi abilmente i pantaloni, rivelasse un bel 20 denari color carne? C’è solo da sperare che non arrivi anche la moda del gambaletto, a questo punto!

Penso che ognuno dovrebbe fare quello che sa fare ed essere quello che è senza sconvolgere e ribaltare la natura e la decenza…poi liberi tutti!

borsa da uomo

Annunci